Laboratorio Musicale

Share Button

Questo progetto musicale consiste in un laboratorio sperimentale che attinge spunto da varie tecniche come l’improvvisazione, la tecnica di “conduction”, la narrazione teatrale e tutto ciò che può essere messo a servizio della creatività.

L’imput da cui si parte per lavorare può essere di vario genere: un oggetto particolare che suscita determinate emozioni e che può essere trasformato nel protagonista di una storia da raccontare musicalmente o addirittura diventare esso stesso uno strumento musicale; la lettura di un libro, la visione di un film, un’opera d’arte, i suoni che producono la natura, le città o gli elettrodomestici! Tutto può dare vita ad una storia che può essere espressa tramite una composizione, una canzone o un vero e proprio “quadro musicale”.

L’insegnante-coordinatore stimola e aiuta i partecipanti a sviluppare le proprie idee creative che mano a mano si concretizzano in elaborati originali. L’obiettivo è imparare a lavorare con le proprie emozioni “giocando” con la musica, “un’amica” che possiamo trovare in ogni aspetto che caratterizza la nostra vita e che può aiutare, attraverso la creatività, a scoprire ed esprimere parti di noi inesplorate oltre a fare emergere e sviluppare le nostre potenzialità.

Questo progetto è rivolto ai bambini e ai ragazzi. L’ideale sarebbe creare dei piccoli gruppi di lavoro (4/5 partecipanti),così da permettere una maggiore possibilità di esprimersi individualmente e allo stesso tempo di comunicare ed interagire con gli altri; perché “la musica si fa insieme” come diceva il grande Ezio Bosso. Non è necessario saper suonare uno strumento o essere cantanti, ma chi è in grado di farlo sarà ben accetto e potrà naturalmente sfruttare queste capacità mettendole al servizio del suo gruppo di lavoro. Ogni talento può essere messo in campo: anche un’abilità sportiva o artistica possono “essere” musica! Forse già dal titolo si capisce che questo laboratorio è un po’ visionario e siccome non c’è limite alla fantasia diventa difficile verbalizzarlo.

Di conseguenza gli elaborati finali saranno probabilmente e auspicabilmente molto diversi tra loro a seconda delle persone che parteciperanno. Credo che anche da questo punto di vista, la ricchezza espressiva che ne può derivare sia un punto di forza che rende l’arte un servizio indispensabile alla crescita spirituale sia individuale che collettiva.

 

Insegnante: Alice Alberti

Orario: Martedi’ 16.00-17.00

 

 

Sconto 15% studenti universitari fino a 26 anni

Settimana open gratuita dal 14 al 20 settembre.

Course Downloads:

Scuola di danza Bologna © 2018 DanzaMorphèTeatro. Credits