Compagnia

Share Button

La Compagnia MORPHE’ DANZATEATRO nasce nel 1989, nella sede del Centro Danza Atelier del Borgo con sede a Bologna. Fondata da Maria Pia Urso, si impone già dai primi lavori con significativo consenso di pubblico e di critica. Presente nel panorama della danza italiana, ha partecipato a numerosi festival di carattere nazionale ed internazionale.

L’indirizzo artistico che l’autrice persegue é la ricerca costante di un linguaggio originale e personalissimo, tanto da poter distinguere fin dal primo lavoro coreografico, uno stile di movimento e una capacità compositiva ben riconoscibile anche nei lavori successivi.

Dopo le atmosfere delicate e sognanti della prima produzione “SITUAZIONE DI STALLO” (1989) con la quale si é subito imposta all’ attenzione della critica e del pubblico, la compagnia presenta nel 1990 “PARTITA DI RITORNO”“IL MURO E L’ ANIMA”, replicato più volte e “CONCERTO IN SOLO”, assolo di danza, violino e pianoforte.
Nel 1991 presenta 
“FORMULA MATEMATICA IN BLUE”, complesso spettacolo con musica dal vivo creata ed eseguita da M. Piancastelli e P. Caruso e installazione sul palcoscenico.
A seguire viene il tempo della seconda edizione di Partita di Ritorno, nel 1992 per il Festival di Santarcangelo di Romagna……
Rassegna StampaGuarda la rassegna stampa

Le creazioni
Le produzioni artistiche che la Compagnia ha realizzato sono molte, distinte nel seguente modo:

Gli Spettacoli (della durata di oltre 60 minuti):
Prima rappresentazione

Situazione di Stallo – Roma 1987
Concerto in solo – Bologna 1989 
Partita di Ritorno – Bologna 1990
Il muro e l’anima – Bologna 1990
Formula matematica in blue – Riccione 1991
Partita di Ritorno (riedizione)- Santarcangelo (RI) 1992
Frattali Bologna 1994
Mi consenta… Sommières (Francia) 1995
Stato d’attesa (Le nuvole nel cielo) Pianoro (BO) 1999 

Le Coreografie (della durata fino a 30 minuti):
Prima rappresentazione

Break Dream (solo)- Roma 1986
Dedicato a Monica – coreografia dedicata a Monica Mioli Roma 2000
Pomeriggio d’estate – Pianoro 2003
Altrove da qui – Bologna 2007
Calmo – Mantova 2009
Waltzer – Pianoro 2010
Rock & Bach – Mantova 2011
In-con-fusione – Bologna 2011
Nei dintorni dell’Infinito – Bologna 2012

Le persone
Hanno fatto parte, danzato e collaborato con la Compagnia Morphé:

Per la danza e il teatro: Simona Bertozzi , Antonino Bua, Monica Mioli,  Nicoletta Branchini, Alessia Cusenza, Flavia Bruni, Giacomo Di Lernia, Tania Pizzuti, Linda Adami, Manuela Corsini, Catharine Clark, Chiara Olivieri, Silvia Presi, Silvia Salvagno. 

Per la tecnica, le musiche, le scene e i costumi: Cristina Massari, Anne Burgeot, Marie Schmidt, Leila Marzocchi, Antonio Sciolè, Claudia Zucchi, Paolo Caruso, Maurizio Piancastelli, Alessandro Urso, William Vacchi.

Per le idee, le coreografie, gli scritti e le regie: Maria Pia Urso

Senza titolo-9

Maria Pia Urso


LE RADICI E IL NUTRIMENTO:
Merce Cunningham:
” You have to love dancing to stick to it. It gives you nothing back, no manuscripts to store away, no paintings to showon walls and maybe hang in museums, no poems to be printed and read, nothing, but that single fleetin moment when you feel alive.” 
Pina Bausch: ”
Dance, dance, … otherwise we are lost!”

A questi due grandissimi e magnifici maestri devo molto della mia formazione. Lo sforzo quotidiano che faccio come insegnante è di mantenere in vita la forza del loro pensiero artistico trasmettendo ai giovani danzatori il senso della loro provenienza, liberi così di poter volare altrove. Lo sforzo quotidiano che faccio come artista è di dare forma ad un pensiero originale e autentico senza per questo dimenticare la tradizione o disconoscere le origini.
LE MIE TECNICHE DI RIFERIMENTO
: La tecnica astratta e rigorosa di Merce Cunningham
La “non-tecnica come modo di vedere la danza ovunque e mai mostrarla come tale di Pina Bausch
La tecnica dell´ improvvisazione teatrale

GLI OBBIETTIVI FUTURI PICCOLI: Convincere i papà e le mamme dei bambini maschi, che la danza ha molte cose in comune col calcio, dimostrare alle bambine femmine che la danza è di tutti, per tutti e non è colorata solo di rosa!
Dimostrare che con la cultura si mangia, si nutre e ci si nutre!
Abbattere l´idea che la danza non si può praticare se non si è cominciato da piccoli!

Rassegna StampaGuarda la rassegna stampa

Scuola di danza Bologna © 2016 DanzaMorphèTeatro. Credits